Avere cura di un capo di cashmere

Ecco alcuni consigli per mantenere le nostre T-shirt 100% cashmere sempre come nuove

Per prendersi cura di un capo di cashmere, facendolo sembrare sempre come nuovo, bastano poche e semplici accortezze. In questo articolo ti daremo suggerimenti e consigli per mantenere correttamente un tessuto così pregiato come il cashmere.

Lavare il cashmere

Le T-shirt di 999cashmere è preferibile lavarle a secco. Un lavaggio a secco di qualità garantisce una lunga vita a qualsiasi tipo di indumento in cashmere e lana merinos e ti permetterà di rimuovere eventuali macchie senza danneggiare il tessuto.

Tuttavia, le nostre T-shirt possono essere lavate anche in acqua tiepida, con un lavaggio molto delicato a mano, che potrà restituire ai vostri capi la loro freschezza senza alterarne la morbidezza.

Un’altra raccomandazione relativa al lavaggio del cashmere consiste nella frequenza con cui si lava. Infatti è consigliabile lavare la vostra maglia a mano, dopo averla indossata 2 o 3 volte al massimo, in acqua tiepida (max 30°C) usando un detergente apposito (o meglio ancora se uno shampoo neutro) e rovesciare il capo senza strofinarlo e torcerlo.

Si raccomanda inoltre di risciacquare più volte il capo, senza strizzarlo, in acqua tiepida ( 30°C), in modo da essere certi che non rimanga traccia di detergente sulle fibre.

Asciugatura e stiratura del cashmere

Dopo aver lavato il cashmere, per quel che riguarda l’asciugatura è consigliabile mettere il capo di cashmere su una superficie piana, stendendo la maglia su un asciugamano asciutto, lontano dalla luce e da fonti dirette di calore. Una volta asciutta, in realtà la stiratura potrebbe anche evitarsi ma se proprio desideri dargli una stirata, fai attenzione a stirare la maglia al rovescio, con ferro tiepido, usando il programma per lana ed interponendo un telo umido.

Presa la T-shirt, si deve stendere su una superficie piana e con il ferro da stiro sfiorare con la piastra la maglia spruzzando il vapore in modo uniforme fino a quando le grinze della maglia si ammorbidiscono fino alla completa lisciatura. Finita la stiratura e importantissimo fare riposare il maglione per almeno 10 minuti di modo che evapori tutta l’umidità causata dal vapore della stiratura. A questo punto il capo e pronto.

Se col tempo dovessero presentarsi i pilling (vale a dire i pallini superficiali), va ricordato che non è un difetto. Rappresentano solo l’esubero naturale di fibre e che per eliminarli basta utilizzare una spazzola prima del lavaggio, e poi ripassare l’intero capo togliendo a mano tutti i piccoli grumi residui oppure usando l’apposito pettinino per il cashmere.

Infine, si raccomanda, durante le stagioni calde, di conservare il cashmere in busta chiusa, utilizzando un leggero antitarme.

Per produrre le nostre T-shirt ricerchiamo il cashmere più pregiato, fornendoci dalle migliori filature italiane nei principali distretti tessili.

La qualità della fibra che utilizziamo, opaca e ondulata, è data anche dal colore della materia prima, di per sé disponibile in diverse tonalità di marrone, grigio e bianco. Una fibra che al primo stadio della lavorazione risulta più bianca, quella più pura e pregiata, quella che ci permette di dare vita a capi lussuosamente morbidi e resistenti.

This page is also available in: enEnglish (Inglese)